Cucina

Quanto tempo per montare la pavlova e quanto per cuocerla? Preparare il famoso dessert è più facile di quanto si possa pensareTorta Pavlova – scuola di pasticceria

29views

o meringa ha superficie croccante, è morbida all’interno con un irresistibile ripieno di panna montata. Viene cotto a bassa temperatura, per garantire una buona lievitazione, mentre una lunga permanenza in forno asciuga la crosta fino a renderla croccante.

Cosa serve per la pavlova e come capire se è pronta

  • Uova. Utilizzare uova fresche a temperatura ambiente, poiché in questo momento gli albumi assorbono più aria e montano a un volume maggiore.
  • Albumi separare con cura e attenzione gli albumi dai tuorli. Il tuorlo contiene grassi che, anche in quantità minime, impediscono agli albumi di montare. Pertanto, sono necessari anche un contenitore e una frusta perfettamente puliti. È meglio rompere le uova una alla volta in un contenitore separato e solo quando si è sicuri che gli albumi sono puliti, trasferirli nella ciotola.
  • Zucchero Aggiungetelo gradualmente alla neve, si scioglierà meglio. Per vedere la giusta combinazione di zucchero e neve, strofinate un po’ di miscela tra le dita. Se non si sentono i cristalli, la neve è montata.. Si può anche capire se la neve è montata correttamente dal fatto che, quando si tolgono le fruste, si formano dei picchi.
  • Tempra. Amido di mais e aceto di vino bianco vengono aggiunti alla pavlova perché aiutano a stabilizzare gli albumi.

Modellare. La forma circolare regolare della pavlova si ottiene realizzando un cerchio su carta da forno (ad esempio, delineare un piatto o una ciotola, a seconda delle dimensioni desiderate). Ma fate attenzione: girate la carta sulla teglia con il lato disegnato verso il basso. Altrimenti si otterrà un corpo dipinto.

Applicazione. Applicare la massa nevosa con un cucchiaio al centro del cerchio e spargere la massa nevosa. con una spatola da pasticceria o un coltello piatto. Se volete che la pavlova sia il più possibile perfetta e senza crepe al momento di servirla, non mettetela sul tavolo con la carta.

Cottura. È possibile cuocere la Pavlova anche direttamente su un piatto da portata (!) resistente al calore. Più a lungo la cuocete, più sarà asciutta e più durerà fino al momento di servirla. Se la pavlova viene servita subito, può rimanere umida all’interno. Tuttavia, lasciate sempre almeno un’ora di cottura a 100 °C al massimo.

Guarnizione e decorazione. Quasi tutti i frutti si abbinano alla pavlova. Provate l’estate rossa e blu mix giardino, pesche, nettarine, prugne, ciliegie snocciolate, kiwi… Da non perdere è la panna, la cui morbidezza contrasta perfettamente con la croccantezza dell’albume. Non c’è bisogno di dolcificare la panna montata, si è già provveduto a dolcificarla a sufficienza nel

Potete vedere come è facile montare la panna montata nel nostro video:

Leave a Response

Luca

Luca

Luca
Salve, mi chiamo Luca e sono l'autore di questo sito con utili consigli di cucina. Sono sempre stato affascinato dalla cucina e dagli esperimenti culinari. Grazie a molti anni di pratica e all'apprendimento di diverse tecniche culinarie, ho acquisito molta esperienza nel cucinare diversi piatti.