Consigli pratici

La maggior parte dei cechi ha un frigorifero mal impostato. Quest’anno non pagheranno di più l’elettricità per questo motivo.

25views

Fortunatamente i prezzi dell’energia sono tornati a livelli sopportabili dopo il boom di due anni fa. Ma l’esperienza ci ha insegnato a risparmiare con loro. O meglio, a risparmiare più di prima. Molte persone, per esempio, sono tornate dall’asciugatrice all’asciugabiancheria quando hanno scoperto che solo l’asciugatrice è uno dei maggiori consumatori di energia in casa. Inoltre, in inverno, alcune persone smettono di surriscaldare le loro case. Altri hanno acquistato soffioni doccia a risparmio energetico perché meno acqua passa attraverso di essi, meno energia viene utilizzata per riscaldarla.

I frigoriferi al centro della scena

E dove altro si possono ridurre i consumi? Diamo un’occhiata più da vicino a frigoriferi e congelatori. Sono uno dei pochi elettrodomestici che funzionano in modo continuo. E forse pochi lo sanno, più sono vuoti, più consumano elettricità.

Un frigorifero o un congelatore pieno raffredda gli alimenti alla temperatura desiderata e contribuisce a mantenerla. Se invece si apre un frigorifero mezzo vuoto, entra l’aria calda dall’esterno e il frigorifero deve raffreddarla di nuovo. Ma più è pieno, meno aria entra. Piuttosto che avere un frigorifero vuoto, è molto più economico riempire lo spazio interno con bottiglie d’acqua in PET o addirittura con semplice polistirolo.

Nessun calore dall’esterno o dall’interno

Pertanto, anche il frigorifero non deve contenere nulla di caldo. I cibi caldi non fanno altro che aumentare inutilmente la temperatura interna e il frigorifero dovrà consumare più energia per raggiungere la sua temperatura. E, come la maggior parte delle casalinghe sa, nemmeno i cibi caldi vanno messi in frigorifero, perché è più difficile gestire l’aumento di temperatura che ne deriva. E si deteriorano molto più rapidamente.

Per le stesse ragioni, non si dovrebbe lasciare lo sportello dell’elettrodomestico aperto per lunghi periodi di tempo. Anche in questo caso, l’aria calda entra e far funzionare inutilmente l’elettrodomestico per cercare di raffreddarlo non fa altro che prosciugare il nostro portafoglio.

Il frigorifero non dovrebbe trovarsi vicino al riscaldamento o ai fornelli, e preferibilmente non vicino a finestre su cui possa splendere il sole. Anche in questo caso, il frigorifero non gradisce la presenza di calore nelle vicinanze.

La polvere e il ghiaccio sono dannosi

Naturalmente, dovremmo poi tenerla in ordine. Se tutti gli alimenti sono al loro posto e visibili, è più facile trovarli. E, naturalmente, si riduce il tempo in cui il frigorifero rimane aperto.

Anche la rimozione della polvere dalla griglia sul retro del frigorifero è essenziale per una buona ventilazione. L’aria non riesce a raggiungere la griglia impolverata e questo può provocare un aumento della temperatura nel frigorifero, riducendone di conseguenza le prestazioni. E il frigorifero cercherà di compensare questo inconveniente con un aumento dei consumi.

Ma altrettanto importante è sghiacciare l’interno del congelatore. Anche uno spesso strato di ghiaccio sulle pareti comporta un aumento dei consumi. Pertanto, una cura regolare dovrebbe includere lo sbrinamento circa due volte l’anno. Ogni misura adottata renderà le vostre bollette energetiche un po’ più ottimistiche.

Foto: Shutterstock

Leave a Response

Luca

Luca

Luca
Salve, mi chiamo Luca e sono l'autore di questo sito con utili consigli di cucina. Sono sempre stato affascinato dalla cucina e dagli esperimenti culinari. Grazie a molti anni di pratica e all'apprendimento di diverse tecniche culinarie, ho acquisito molta esperienza nel cucinare diversi piatti.