Consigli pratici

Come usare correttamente l’aria condizionata in estate?

123views

Se non riuscite a sopravvivere alle giornate calde senza aria condizionata, è importante sapere come usarla correttamente per non danneggiare la vostra salute. Tuttavia, c’è il rischio di non rinfrescarsi, ma di raffreddarsi eccessivamente e ammalarsi: il medico ci ha spiegato come evitarlo. Secondo l’otorinolaringoiatra Niyaz Mukhamadyarov, l’aria condizionata non è dannosa per la salute se usata correttamente.

Come è corretto usare l’aria condizionata in estate?

Per non nuocere alla salute, la modalità di climatizzazione dovrebbe essere impostata a +23-+24°C. In caso di caldo, è possibile impostare una temperatura inferiore di 3-4°C rispetto alla temperatura esterna e abbassarla gradualmente ogni mezz’ora fino al valore ottimale.

Quali sono i rischi associati ai condizionatori d’aria?

Durante il giorno, è consigliabile che il flusso di aria fredda sia diretto verso l’alto, in direzione del soffitto. Di notte, il condizionatore d’aria dovrebbe funzionare alla minima potenza.

Molti sistemi di climatizzazione non mantengono un ricambio d’aria costante, ma si limitano a raffreddare l’aria in uno spazio limitato. In queste condizioni, polvere, lanugine, lana e batteri patogeni iniziano a diffondersi nella stanza. Per questo motivo lo specialista raccomanda di “soffiare” aria nuova nella stanza ogni 15-30 minuti.

È importante pulire e disinfettare regolarmente i filtri dell’apparecchio. È meglio affidare la pulizia di base una volta all’anno a professionisti, mentre è sufficiente lavare da soli i filtri del condizionatore una volta ogni 2-3 settimane.

L’uso regolare di un condizionatore d’aria può portare alla disidratazione della pelle, che nel tempo si trasforma in pelle secca e rugosa. La costante secchezza della pelle influisce ulteriormente sullo strato epidermico, causando desquamazione e prurito. Ecco perché è importante non dimenticare le creme idratanti per la pelle.

Passare da una stanza molto fredda a una calda o viceversa può causare a molte persone un disagio. Il passaggio improvviso tra due temperature estreme scatena una reazione di stress nell’organismo. L’uso costante del condizionatore d’aria può disturbare la capacità di regolare il trasferimento di calore. L’esposizione frequente all’aria fresca può ridurre la tolleranza al caldo. Molte persone hanno difficoltà a tollerare la temperatura quando passano da una stanza con aria condizionata a una strada calda. Questo può provocare gravi malattie cardiovascolari.

Se l’unità non è sottoposta a una manutenzione adeguata, può contaminarsi e diventare potenzialmente pericolosa. I filtri e le parti interne del condizionatore d’aria diventano sede di molti altri batteri e funghi. Secondo gli esperti, l’acqua dei condizionatori che si condensa nei condotti, se non viene fatta circolare e rimossa, può ospitare batteri chiamati legionella. Questi agenti patogeni possono causare la malattia dei legionari (SARS) con sintomi quali febbre alta e tosse, respiro corto e malessere.

Gli sbalzi di temperatura o di umidità possono anche irritare le membrane mucose del naso, causando naso che cola, starnuti o congestione nasale. Sono possibili anche mal di gola dovuti all’aria secca in un ambiente climatizzato, soprattutto quando i piedi o tutto il corpo sono costantemente freddi.

Leave a Response

Luca

Luca

Luca
Salve, mi chiamo Luca e sono l'autore di questo sito con utili consigli di cucina. Sono sempre stato affascinato dalla cucina e dagli esperimenti culinari. Grazie a molti anni di pratica e all'apprendimento di diverse tecniche culinarie, ho acquisito molta esperienza nel cucinare diversi piatti.