Consigli per il giardinaggio

Spruzzate i peperoni a giugno: la coltura avrà il tempo di maturare prima della fine della stagione.

19views

I giardinieri e gli orticoltori esperti che si occupano della coltivazione di peperoni dolci capricciosi hanno individuato un rimedio che può garantire un buon raccolto.

Tutto ciò che serve è spruzzare la coltura con un fertilizzante speciale (sulla foglia) in maggio-giugno. Nel nostro caso, a giugno.

La soluzione è composta da tre componenti, che vanno diluiti in dieci litri d’acqua.

Uno di questi è lo zircone. È quello che aiuta i peperoni a svilupparsi nel nostro clima in modo tale da produrre un raccolto abbondante.

peperone

La soluzione di cui sopra richiede una fiala (1 mm) di zircone.

Il secondo componente si chiama “Baikal M1”. È destinato all’irrigazione del terreno sotto le piante, ma si è dimostrato valido anche nel trattamento sulle foglie.

Grazie ad esso, i processi di crescita delle piante e di maturazione dei frutti sono molto più rapidi.

I giardinieri ne vedono i vantaggi anche nell’aumentare la qualità del sapore dei peperoni e nel prolungare il periodo di conservazione dei frutti.

Il terzo componente è lo iodio (sono necessarie tutte e tre le gocce). Aumenta l’efficacia della soluzione, rafforzando l’immunità del peperone.

Inoltre, fornisce alla pianta una più facile assimilazione di azoto, fosforo e altre sostanze utili.

Tutti gli ingredienti sopra citati devono essere mescolati. Successivamente, spruzzare accuratamente le piante e il terreno sottostante.

Si consiglia di effettuare due o tre trattamenti di questo tipo nel periodo maggio-giugno.

In precedenza vi abbiamo spiegato come eliminare gli afidi utilizzando l’alloro.

Leave a Response

Luca

Luca

Luca
Salve, mi chiamo Luca e sono l'autore di questo sito con utili consigli di cucina. Sono sempre stato affascinato dalla cucina e dagli esperimenti culinari. Grazie a molti anni di pratica e all'apprendimento di diverse tecniche culinarie, ho acquisito molta esperienza nel cucinare diversi piatti.