Consigli per il giardinaggio

Cosa attacca le mie piante di ibisco? I parassiti più comuni dell’ibisco e come combatterli

45views

Le piante di ibisco sono famose per produrre masse di fiori colorati durante i mesi primaverili ed estivi. Rossi e gialli, viola e bianchi, i fiori dell’ibisco si fanno notare anche nelle bordure più affollate.

Come la maggior parte delle piante da fiore, gli arbusti di ibisco sono molto apprezzati dai parassiti, attratti dalla nuova crescita e dalle fioriture abbondanti proprio come gli impollinatori. Molti giardinieri sanno come coltivare le piante di ibisco, conoscendo le condizioni ideali che si adattano a questi arbusti dall’aspetto tropicale, come ad esempio la preferenza per il sole e per un terreno poco drenante.

Tuttavia, potreste aver bisogno di una guida su come identificare e combattere i comuni parassiti dell’ibisco. Non temete, questa guida aiuterà tutti i coltivatori di ibisco a mantenere le loro piante in buona salute. Qui, esperti di giardinaggio e piante condividono consigli e suggerimenti per affrontare 4 comuni parassiti e problemi dell’ibisco.

Come combattere i parassiti e i problemi dell’ibisco

Esistono due tipi di arbusti di ibisco: ibisco resistente e gli ibiscus tropicali. Il clima locale e la zona di resistenza negli Stati Uniti determinano quali piante di ibisco si possono coltivare; ad esempio, nelle regioni più fredde, si possono coltivare specie tropicali in contenitori e successivamente proteggere e svernare le piante di ibisco.

Indipendentemente dalla situazione e dalle piante coltivate, tutti gli arbusti di ibisco sono soggetti ad attacchi di parassiti. È quindi importante sapere come combattere rapidamente ed efficacemente questi parassiti.

1. Afidi

Le piante di ibisco possono attirare una serie di parassiti. Uno dei problemi più comuni sono gli afidi, un parassita ben noto alla maggior parte dei giardinieri.

Questi piccoli insetti si raggruppano sulla nuova crescita”, dice Tatiana Andersonesperta di piante tropicali e cofondatrice di Top Tropicals, “succhia la linfa dalla pianta e causa la distorsione o l’ingiallimento delle foglie”.

Come dice Tatiana, i segni rivelatori di un’infestazione di afidi sono la crescita irregolare o l’ingiallimento delle foglie. Per combattere gli afidi, si possono “incoraggiare i predatori naturali nel giardino, compresi gli insetti benefici come le coccinelle, le lucciole o le vespe parassite, che predano i comuni parassiti del giardino”, consiglia Tatiana.

Quando pensate a come attirare le coccinelle nel vostro giardino, assicuratevi di avere molti fiori ricchi di polline e di lasciare mucchi di bastoni o tronchi come forma di habitat. Inoltre, perché non installare un hotel per insetti, disponibile da Walmart.

Per i giardinieri che desiderano risultati immediati, le coccinelle vive possono essere ordinate online su Amazon.

2. Mosche bianche

Un altro parassita comune da tenere d’occhio per le piante di ibisco sono le mosche bianche”, dice Tatiana. Hanno l’aspetto di piccole falene bianche e si trovano spesso sulla pagina inferiore delle foglie, succhiando i succhi della pianta”.

Con un clima mite e umido, le infestazioni di mosche bianche possono diventare rapidamente un problema. Tatiana dice che la prima linea d’azione dovrebbe essere un rapido getto d’acqua, utilizzando il tubo. Spruzzare regolarmente l’ibisco con un forte getto d’acqua può aiutare ad allontanare dalla pianta parassiti come afidi e mosche bianche”.

Se non si riesce a eliminare le mosche bianche dalla pianta, si può pensare di preparare un insetticida fatto in casa. Utilizzando un flacone spray, disponibile da Walmart, combinate 1 parte di aceto con 3 parti di acqua e un po’ di sapone per piatti per rendere la miscela appiccicosa. Spruzzate questo liquido sulle piante infette e continuate ad applicarlo una volta alla settimana, assicurandovi di spruzzare sotto le foglie e nei punti difficili dove gli insetti potrebbero nascondersi.

3. Acari del ragno

Gli acari del ragno sono un altro parassita da tenere d’occhio, ben noto per causare problemi ad altre piante popolari. Ad esempio, i ragnetti sono considerati uno dei principali parassiti dei cactus di Natale a cui prestare attenzione.

Questi minuscoli aracnidi possono formare ragnatele sulla pagina inferiore delle foglie e causare lo scolorimento della pianta di ibisco”, spiega Tatiana. Il segno più evidente da tenere d’occhio sono le ragnatele, più facili da individuare al mattino quando la pianta è leggermente umida e si possono notare i depositi di rugiada.

Uno dei trattamenti più efficaci per i ragnetti è un insetticida biologico”, continua Tatiana. L’olio di neem, disponibile su Amazon, può essere efficace contro i parassiti a corpo molle come afidi, cocciniglie e acari. Assicuratevi di seguire le istruzioni per l’applicazione dell’olio di neem e non usatene mai più del necessario”, dice Tatiana.

4. Tripidi

I tripidi sono insetti sottili che si nutrono dei boccioli dei fiori e delle foglie giovani”, dice Tatiana. Le infestazioni di tripidi possono causare la distorsione e lo scolorimento delle piante”.

Sono insetti minuscoli e quindi molto difficili da individuare. I tripidi appaiono neri o marroni e hanno corpi lunghi e sottili. Se si muove il dito verso di loro, i tripidi tendono a saltare o a svolazzare via.

Monitorate sempre da vicino le vostre piante di ibisco per individuare eventuali segni di infestazione da parassiti e intervenite tempestivamente per prevenire i danni”, dice Tatiana. La cosa migliore è usare un insetticida organico che sia “tossico per gli insetti che se ne nutrono”, aggiunge Tatiana. Tuttavia, usate questi prodotti con cautela e seguite le istruzioni per ridurre al minimo i danni agli insetti utili e all’ambiente”.

Gli spray insetticidi biologici sono disponibili da Walmart.

FAQ

Cosa si intende per controllo biologico dei parassiti?

La lotta biologica è un approccio organico e naturale al giardinaggio. Gli insetti e gli animali benefici possono svolgere il ruolo di predatori e contribuire notevolmente al controllo dei parassiti. Per esempio, le coccinelle possono aiutare a gestire le infestazioni di afidi, mentre le rane possono impedire alle lumache di sgranocchiare le colture domestiche. Incoraggiare i predatori naturali è una componente essenziale del giardinaggio in permacultura e limitare l’uso di sostanze chimiche in qualsiasi giardino non può che essere una buona cosa.


Le piante di ibisco, come qualsiasi altro albero, arbusto o pianta perenne, possono occasionalmente subire attacchi di parassiti. Anche se è improbabile che queste infestazioni siano fatali, un intervento tempestivo ed efficace può ridurre il rischio di diffusione dei parassiti.

Per ulteriori consigli sull’ibisco, consultate la nostra guida su come decapitare i fiori di ibisco, per mantenere i vostri arbusti al meglio quest’anno.

Leave a Response

Luca

Luca

Luca
Salve, mi chiamo Luca e sono l'autore di questo sito con utili consigli di cucina. Sono sempre stato affascinato dalla cucina e dagli esperimenti culinari. Grazie a molti anni di pratica e all'apprendimento di diverse tecniche culinarie, ho acquisito molta esperienza nel cucinare diversi piatti.